Italmodular. Our core Values. Our Beliefs.

E’ da oltre 50 anni che la ITALMODULAR contribuisce con passione, tecnologia, qualità ed affidabilità ad organizzare e migliorare il modo di lavorare di uomini e aziende. Una realtà produttiva che si è sempre proposta come partner affidabile nel progettare soluzioni e sistemi modulari ad alto contenuto innovativo per razionalizzare ed organizzare gli spazi di stoccaggio all’interno di ogni ambiente lavorativo. L’esperienza maturata, i continui investimenti in tecnologia e risorse umane, il servizio di assistenza a livello internazionale, permettono oggi all’azienda di proporsi come valido punto di riferimento quando fattori come innovazione, qualità e servizio diventano indispensabili. Un complesso di grande efficienza che guida le sue esperienze verso soluzioni innovative a totale affidabilità in grado di rispondere, sempre e bene, alle più diversificate esigenze di ogni cliente.

Mission | Vision | Valori

Mission

Mission. Grazie alla nostra professionalità, al nostro lavoro in team ed ai nostri valori vogliamo rendere più efficace, efficiente e sicuro lo stoccaggio e la movimentazione di carne, generi alimentari, farmaci e prodotti di diversa natura, in ambienti refrigerati o dove è necessario mantenere standard di igiene e qualità elevati.

Vision

Vision. Vogliamo rappresentare il partner di riferimento a livello internazionale per le società coinvolte nella refrigerazione industriale, nel catering, nel farmaceutico e nella grande distribuzione sviluppando insieme delle soluzioni innovative, garantendo così al cliente finale la massima percezione di qualità e servizio ed aumentandone la soddisfazione.

Valori

Valori. Il nostro valore guida è la passione per la qualità e per ciò che è ben fatto, intesa come massima soddisfazione possibile per il cliente finale, garantita da prodotti e servizi ad alto contenuto innovativo. Il nostro rapporto di collaborazione si fonda su valori base come la fiducia, la professionalità e l’etica che viene intesa sia verso le persone che verso l’ambiente, mediante l’attuazione di una strategia di crescita eco-sostenibile, sento come propri i principi della Corporate Social Responsibility.

Storia

Storia

Le origini dell’attività risalgono al 1882. Il bisnonno Giovanni ed i figli facevano i fabbri nell’officina di via Umberto I, nel centro di Pandino. Nel 1925 Giovanni con i suoi fratelli costruiscono una nuova officina di fronte alla precedente, con annessa l’abitazione. Poi succedono nell’attività di fabbri e riparatori di macchine agricole i figli Rosetto e Luigi.

Anni ’50. Negli anni ’50 a Pandino e nel territorio circostante, dato il processo di ricostruzione in atto del dopo II° Guerra Mondiale, iniziano a svilupparsi diverse attività di macellazione e commercio di bestiame. Luigi inizia in quegli anni a costruire artigianalmente i primi impianti e le attrezzature per macelli e salumerie e fornisce ai primi mattatoi locali le attrezzature necessarie per svolgere il processo di macellazione della carne.

Anni ’70. Negli anni ’70 viene a mancare Luigi e dopo sei anni Rosetto. Da allora i fratelli Battista ed Emilio figli di Rosetto, decidono di continuare l’attività di costruzione di impianti per la macellazione, mentre i figli di Luigi continuano l’attività di riparazione di macchine agricole. Nel 1974 Battista ed Emilio decidono di ampliare l’attività e costruiscono una nuova sede di 1.000 metri quadrati in Via De Gasperi 25, attuale sede della società. Nel 1976 viene così costituita la Italmacelli S.n.c., con l’intento di continuare l’attività di costruzione di impianti per la macellazione. Vengono apportate subito importanti innovazioni e negli anni ’80 viene introdotto l’alluminio come materiale principale.

Anni ’80. Dopo aver perfezionato le lavorazioni nasce nel 1980 un sistema di guidovia interamente realizzato in lega di alluminio anodizzato che viene denominato IM80. Questo risulta particolarmente adatto non solo ai grandi mattatoi ma anche alle piccole macellerie, ampliando così la propria base clienti. Nel 1988 viene realizzato un sistema di guidovia adatto non solo a macellerie ma anche a salumerie e al reparto carne dei supermercati. Nasce il sistema IM89. In quegli anni viene ampliata la sede produttiva con la costruzione di altri 1.500 metri quadrati di edificio.

Anni ’90. L’azienda diversifica la propria attività introducendo un nuovo prodotto. Nasce nel 1990 il sistema di scaffalatura modulare in lega di alluminio anodizzato denominato IM92. Dalle attrezzature per mattatoi e macellerie i business raggiunti sono anche il catering, la refrigerazione industriale e le superfici commerciali. Con questo prodotto si amplifica la base cliente, allacciando rapporti commerciali a livello internazionale. Dalle innovazioni di prodotto ci si concentra sulle innovazioni di processo e da qui vengono sviluppate nuove tecniche di progettazione e nasce un software per ottimizzare la composizione della scaffalatura: lo Shelving Optimization. Nel 1994 per le crescenti esigenze di sicurezza è stata realizzata una nuova guidovia denominata IM96 che,per certi utilizzi sostituisce la IM80. La continua crescita e la diversificazione del business portano nel 1996 alla trasformazione della società in Italmodular S.r.l.

Nel 2005 viene studiato un nuovo sistema brevettato di scaffalatura aerea scorrevole che permette di ottimizzare al massimo la superficie stoccaggio e, grazie alla completa sospensione dal suolo, permettere una pulizia totale del pavimento: nasce la scaffalatura aerea. Dopo un ventennio viene effettuato il restyling del sistema IM89 apportando numerose migliorie, come lo scambio brevettato. Nasce il sistema di guidovia IM09.

Nel 2007, dopo un lungo periodo di attiva sperimentazione viene brevettata una nuova linea componibile di protezione per banchi refrigerati che prende il nome di IM97. L’innovazione consiste nella curva regolabile che permette di essere adattata a tutti i modelli di banchi e di proteggerli così, da urti e colpi dei carrelli.

Il 2011 è segnato dalla nascita di Easy Compact, una scaffalatura scorrevole che facilita, organizza e aumenta lo spazio di stoccaggio anche negli ambienti piccoli, rendendo questo prodotto ideale per il settore Ho.Re.Ca.

Nel 2013 Italmodular realizza la sua rivoluzionaria creazione: nasce Smarty, un carrello per contenitori GN/EN , teglie e vassoi, ideale per ridurre al minimo gli ingombri grazie alla sua caratteristica innovativa che lo rende unico: il sistema brevettato pieghevole e con pareti completamente amovibili.

Corporate Social Responsibility.
Il primo passo di una strategia eco-sostenibile.

Corporate Social Responsibility

Già dai primi anni ’80 la Italmodular sceglie l’alluminio come componente principale dei suoi progetti e dei suoi prodotti rinunciando all’utilizzo di materie prime più economiche ma di elevato impatto ambientale.

Perchè l’alluminio?
L’alluminio reperibile in natura viene estratto dalla bauxite, minerale molto comune (costituisce circa l’8% della crosta terrestre), che si presenta sotto forma di argilla granulosa o rocciosa di vario colore (rosa, rossa, bruna, grigia). Il nome deriva da Les Baux, località francese sui Pirenei dove fu identificata per la prima volta.

L’alluminio ha buone proprietà, ovvero è:

  • leggero ma resistente agli urti;
  • durevole;
  • resistente alla corrosione, quindi atossico e capace di non alterare il gusto e il colore degli alimenti che contiene;
  • igienicamente sicuro (protegge dalla luce, dall’aria, dall’umidità, dagli odori e dai microrganismi);
  • a-magnetico: non è attratto dalle calamite e perciò si utilizza nella realizzazione di apparecchi come radio, radar e stereo;
  • ottimo conduttore termico;
  • eccellente conduttore elettrico;
  • riciclabile al 100% e permette di recuperare buona parte del suo valore di acquisto iniziale

L’alluminio è un materiale totalmente riciclabile, con un basso impatto ambientale e con valore di recupero molto elevato.
Il suo recupero e riciclo, oltre a evitare l’estrazione di bauxite, consente di risparmiare l’energia richiesta per produrlo partendo dalla materia prima. Infatti per ricavare 1 kg di alluminio sono necessari 4 kg di bauxite e 14 kwh di energia, mentre per ricavare lo stesso quantitativo di metallo nuovo da quello usato, ne occorrono solamente 0,7 kwh, risparmiando così il 95% di energia ed il 100% di bauxite.
Riciclare l’alluminio significa quindi evitare, per ogni kg di alluminio riciclato, la produzione di 9 kg di CO2, 29,4 g di NOx, 1,5 kg di Coal e di allungare la vita di un singolo cittadino della Guinea di 1,78 minuti.

Oltre all’alluminio la Italmodular utilizza come materiale plastico il Polietilene, che è anch’esso riciclabile. La merce che viene inviata al cliente è disposta in cartoni, su pallet di legno e imballata con plastica termo retratta: materiali tutti riciclabili.

Questo è solo il primo passo per lo sviluppo di una strategia sostenibile.

Logo CSI CERT ISO 9001